English Version

Brevissimo Curriculum Vitae

Dr. Ing. Prof. Giancarlo Spadanuda - ITALY

 

Prof. Ing. Giancarlo Spadanuda Ingegnere Elettronico - Specialista in CEM (Campi Elettro Magnetici)

Consulente Tecnico d’Ufficio della Magistratura in più Distretti Giudiziari, in tema di elettrosmog;

 

è stato nominato dal Ministero Affari Esteri “esperto per materie specifiche”;

successivamente è stato inviato dallo stesso Ministero presso l'Ambasciata Italiana de IL CAIRO;

 

si batte da anni, con esiti positivi, contro l'inquinamento elettromagnetico, causa di gravi danni all'ambiente e danni biologici e clinici per la popolazione, gli animali, le piante;

 

già Ordinario di Telefonia, Radioelettronica - TV; Impianti Elettrici; Misure Elettriche ed Elettroniche;

già docente di “Strumenti e Metodologie di Misura delle Emissioni Elettromagnetiche” presso la Scuola di Specializzazione post-lauream in Ingegneria Ambientale presso l’Università degli Studi di Reggio Calabria;

già docente di “Elettromagnetismo”sia nel “Progetto Ambiente e Sicurezza” curato, fra gli altri, dall’Università della Calabria,dal Ministero Interni e dal Ministero Ambiente, sia nel Corso di Formazione per Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza dell’Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza del Lavoro(ISPESL).

 

Studioso da anni dei problemi connessi all’elettromagnetismo, tiene corsi di aggiornamento e partecipa, in qualità di relatore, a convegni, corsi, seminari e trasmissioni radiotelevisive come esperto.

 

E’ autore di pubblicazioni scientifiche e divulgative. Collabora a quotidiani e mensili, trattando i temi propri dell’elettromagnetismo.

 

E’ correlatore della tesi di laurea: ”Il problema dell’inquinamento elettromagnetico nei centri urbani: prove sperimentali di Misura effettuate su antenne direttive per telefonia mobile” - Università degli Studi di Reggio Calabria - Facoltà di Ingegneria, Corso di Laurea in Ingegneria Civile.

 

E’ vincitore del bando di gara nazionale emanato dall’Amministrazione Provinciale di Catanzaro, di “Studio sull’inquinamento elettromagnetico sul territorio della Provincia di Catanzaro”.

 

E’ stato ed è consulente tecnico-scientifico per l’elettrosmog dei Comuni di Roma, Enna e numerosi altri. E’ stato membro del Comitato Scientifico Ambientale, in tema di elettrosmog, del Comune di Lamezia Terme.

 

A seguito del contributo di sue consulenze tecnico - scientifiche su disposizione della Magistratura, nonché in difesa di Comuni e di Comitati di Cittadini contro “antenna e linea elettrica selvaggia”, e nello spirito di salvaguardare anche gli interessi giuridicamente protetti dei Gestori di telefonia mobile, radio-TV, linee aeree elettriche, è accaduto, fra l’altro, quanto segue:

  1. il Consiglio di Stato - sez. V- ord. 1211 del 7.3.00, con la nota decisione, reperibile ormai sui testi di giurisprudenza inerenti la materia, ribadiva “la necessità di verifica del pericolo di interferenze dei Campi Elettromagnetici (CEM) nei confronti di una portatrice di pacemaker”, nonché “il rispetto del principio di cautela”, ora statuito sia dal DPCM 8.7.03, sia dall’art. 174 - Trattato di Amsterdam costitutivo dell’Unione Europea;
  2. la Procura della Repubblica di Castrovillari ha posto sotto sequestro antenna di telefonia mobile, agosto 2004 ; come pure la Procura della Repubblica di Paola- maggio 2006(digitare sul web per l'integrale lettura dell'Ordinanza:"TRIBUNALE PAOLA n.2460");
  3. il Sindaco di XXX con ordinanza del 19.nov.2004 ha ordinato la sospensione dei lavori di realizzazione dell’elettrodotto (potenza un miliardo di watt e tensione di 380 mila volts);
  4. il TAR Calabria, maggio 2003, ha detto NO ad una nota Concessionaria di telefonia mobile; la stessa decisione hanno assunto:
  5. il TAR Calabria, febbraio 2001;
  6. il TAR Calabria, luglio 2000;
  7. il TAR Sicilia, luglio 2000;
  8. il TAR Calabria, gennaio 2000;
  9. il TAR Calabria, luglio 1999;

e così via...

 

Ed inoltre, alcuni Sindaci hanno emesso Ordinanze di disattivazione e/o delocalizzazione e/o hanno inibito l’installazione, definitivamente, sia di impianti di trasmissione di telefonia mobile, sia di linee aeree elettriche ad alta tensione.

 

Utilizza sofisticate apparecchiature elettroniche di MISURA dei CEM, dotate, fra l’altro, dei seguenti componenti:

  1. speciali sonde (probes) per la Misura a differenti frequenze,con data-logger (densità di potenza,valore medio,efficace,ecc...);
  2. particolari software che forniscono, anche, l’immagine visiva a colori dell’andamento, nel tempo e nello spazio, dei CEM nei punti di MISURA;
  3. dispositivi di ripetizione remota dei segnali, collegati per mezzo di un link in fibra ottica al PC, tramite convertitore opto/elettrico;
  4. ed altre.

 

Parzialmente aggiornato a Giugno 2016.

 

CONTATTI

Invio del modulo in corso...

Il server ha riscontrato un errore.

Modulo ricevuto.

www.spadanuda.it | Catanzaro, ITALY - June 2016